EBAV: CONTRIBUTO ALLE IMPRESE CON DIPENDENTI ASSENTI PER MATERNITA’/PATERNITA’

EBAV riconosce con il servizio A58 un contributo alle aziende che abbiano in forza un dipendente rientrato dalla maternità/paternità nell’anno di competenza 2020 per i seguenti importi:

  • € 400 per rapporti di lavoro superiori alle 20 ore settimanali
  • € 200 per rapporti di lavoro minori o uguali alle 20 ore settimanali

Il contributo può essere richiesto dall’azienda  al rientro lavorativo del dipendente, terminato il periodo di maternità/paternità obbligatoria e/o facoltativa. L’anno di competenza di riferimento è l’anno del primo rientro lavorativo. Dal rientro lavorativo deve essere stato effettuato almeno un versamento mensile ad EBAV. In caso di maternità, deve essere stata presentata una domanda per maternità (modello D11m) Ebav.

In caso di paternità, il congedo parentale deve risultare di durata superiore a 90 giorni di calendario, anche non consecutivi. EBAV, per l’esame della pratica, potrà richiedere in qualsiasi momento documentazione integrativa.

Al seguente link è consultabile la scheda del servizio EBAV A58 ed è scaricabile la modulistica: SCHEDA e modulistica A58