DAL 1 LUGLIO AL VIA LE DOMANDE PER L’ASSEGNO TEMPORANEO PER FIGLI MINORI

Presso gli uffici del patronato Inapa presenti nelle sedi mandamentali di Confartigianato Imprese , dal 1 luglio ARTIGIANI E LAVORATORI AUTONOMI possono fare richiesta di invio all’INPS della domanda per ottenere l’Assegno Temporaneo per figli minori.

L’Istituto ha rese note le modalità operative per l’invio esclusivamente in modalità telematica delle domande.

VALORE DELL’ ASSEGNO

L’importo mensile dell’Assegno Temporaneo, che garantisce la copertura del periodo che va dal 1 luglio al 31 dicembre 2021, viene calcolato sulla base del valore ISEE, rapportato al numero e all’età dei figli minori e non concorre alla formazione del reddito.
Per rientrare tra i destinatari della misura, ferme le altre condizioni di legge, il valore dell’ ISEE 2021 non deve essere superiore a 50mila euro.

L’importo massimo per ciascun figlio – corrisposto in presenza di un valore ISEE fino a 7.000,00 euro è pari a 167,50 euro, elevato a 217,80 euro per i nuclei familiari con almeno 3 figli.
L’importo minimo per ciascun figlio – corrisposto in presenza di un valore ISEE fino a 50.000,00 euro è pari a 30 euro, elevato a 40 euro per i nuclei familiari con almeno 3 figli.
Gli importi spettanti sono maggiorati di 50,00 euro per ciascun figlio minore con disabilità.
L’assegno temporaneo è incompatibile con l’Assegno per il Nucleo Familiare (ANF)

MODALITÀ DI PAGAMENTO

L’erogazione dell’assegno, che non concorre alla formazione del reddito, avviene mensilmente mediante accredito su IBAN del richiedente o bonifico domiciliato.