La Regione Veneto ha approvato, con la DDR n. 3 del 7 gennaio 2021, le modalità per la presentazione della candidatura al titolo di Maestro Artigiano, fortemente voluto anche da Confartigianato Imprese Marca Trevigiana.

Due sono i percorsi alternativi indicati dalla Regione per l’attribuzione del riconoscimento:

  • PROFESSIONALIZZANTE , GIA’ OPERATIVO, che prevede un’anzianità lavorativa qualificata nel medesimo settore dell’artigianato, competenze manageriali e un’elevata attitudine all’insegnamento del mestiere;
  • uno formativo obbligatorio, in fase di definizione, che permetterà l’acquisizione delle competenze manageriali e didattiche necessarie, preceduto da un periodo di attività lavorativa qualificata nel settore di riferimento.

Per avere maggiori e più dettagliate informazioni compila il FORMAT e sarai ricontattato.

Requisiti per diventare Maestro Artigiano

  • Iscrizione all’albo delle imprese artigiane
  • Lavoro nell’artigianato
    · 10 anni da titolare o socio lavoratore di impresa artigiana
    · 8 anni da titolare o socio lavoratore + 4 da familiare coadiuvante o dipendente
    · 5 anni da titolare o socio lavoratore + 8 anni da familiare coadiuvante o dipendente
  • Competenze professionali o manageriali, documentabili con curriculum vitae, riconoscimenti, frequenza a corsi
  • Attitudine all’insegnamento del mestiere, documentabile attraverso:
    · tutoraggio nell’apprendistato, stage e alternanza scuola-lavoro
    · attività di docenza
    · conseguimento di premi, titoli di studio, diplomi e attestati
    · ogni altro elemento utile a provare attitudine

Quali sono i vantaggi del titolo?
• Si può utilizzare il titolo e definire l’azienda “Impresa di Maestro Artigiano”.
• Viene istituito un apposito albo regionale in cui sono iscritti i soggetti in possesso del titolo.
• Specifiche agevolazioni che saranno definite dalla Giunta Regionale.
• Il titolo viene annotato dalla CCIAA nell’Albo delle Imprese Artigiane.
• Il titolo può essere utilizzato su insegna e logo aziendale
• La Regione approverà un marchio distintivo con apposito regolamento d’uso.